Top

COME TI CHIAMI?

Anna (Ganna)

Come hai iniziato a cucire?

Il primo abito l’ho cucito 30 anni fa, ho fatto un abito di stile Chanel.

Eravamo invitati a una festa di compleanno e ho visto l’abito sul giornale Burda ed ho deciso che lo volevo cucito anche se avevo poco tempo a disposizione. Sono riuscita e arealizzarlo ed ero molto entusiasta di indossarlo. le amiche mi chiesero dove lo avevo comprato e con grande orgoglio rispondevo che ero stata io!

Come la creatività ha cambiato la tua vita?

La creatività mi porta nel mondo delle favole.

Raccontaci la tua storia

Sono ucraina. Creare cose particolari mi è sempre piaciuto, ma nella vita non sempre facciamo quello che desideriamo. 

Così creare è rimasto il mio sogno nel cassetto, in Ucraina ero docente di economia, insegnavo economia all’università. Purtroppo il lavoro occupava tutto il mio tempo. 

Poi la mia vita è cambiata, sono venuta in Italia, un paese meraviglioso, ma anche qui non avevo tempo di realizzare il mio sogno. Il lavoro occupava nuovamente tutto mio tempo perché ero impegnata ad aiutare mio figlio per la laurea di architettura. Ogni creavo decorazioni per le feste di matrimonio, facevo le tende con mantovana, arredavo le case. Ma per approfondire la  mia passione non avevo tempo. 

Poi la vita ancora è cambiata nuovamente, ho incontrato un uomo straordinario, ci siamo sposati ma la vita mi ha fatto un brutto scherzo e lui ha avuto un ictus così ho abbandonato il lavoro per accudirlo. Per nostra fortuna adesso lui è riuscito a recuperare la normalità ma insieme decidemmo che non sarei più tornata a lavorare.
Una decisione importante ma difficile per me perché sono una persona molto attiva e chiudermi in casa per me è stato come essere in una gabbia ed ho iniziato a provare sofferenza fino a quando un giorno di luglio del 2020 ho visto un video di free-motion. Sono rinata di nuovo! Questa bellissima tecnica mi ha fatto perdere il sonno. Mi sono diplomata in 8 scuole di free-motion, patchwork, art quilt e appliqué. 

Una mia maestra mi ha detto che in 15 anni di insegnamento di free-motion non ha mai avuto una studentessa come me. Mio marito, vedendo mio passione mi ha regalato un’adorabile Bernina 880 plus, la chiamo mia berninuscka. Lei mi aiuta ad realizzare miei progetti. Sono la donna più felice del mondo ed ho un marito straordinario che sta sempre al mio fianco, mio figlio è qui con noi, abbiamo due adorabili cagnolini che sono curiosi del mio laboratorio.

La cosa più importante è che sono riuscita ad realizzare grazie  a loro il mio sogno. Ora mie giornate sono piene di creatività. Auguro a tutti di non perdere i sogni, sono realizzabili soltanto ci vuole pazienza. Quando ho visto il vostro bellissimo progetto di Donne Scucite ho avuto paura di partecipare, ma mio marito mi ha incoraggiato. Leggendo le bellissime storie di donne scucite ho deciso di partecipare, di scucirmi.  Ho creato un quadro che tengo in memoria per ricordare a me stessa il mio sogno. Grazie a tutti voi per regalare a tutti noi un pezzettino della vostra anima creativa

Cosa diresti alla te di ieri?

Ho capito che prima ero spenta.

Che incoraggiamento daresti a chi ci legge

Direi alle donne che ancora non si sono scucite di trovare la forza per farlo, fidatevi di voi stesse e ricordatevi che create è la cosa più bella in assoluto perché viene dalla vostra anima. Non perdetevi questa possibilità di regalare all mondo il vostro talento!

Anna

Ero triste poi un giorno ho visto un video di free-motion. Sono rinata di nuovo! Questa bellissima tecnica mi ha fatto perdere il sonno. ...

Ero triste poi un giorno ho vi...

Read More

Franca

Ancora oggi vivo un momento di difficoltà, ma le mie creazioni mi aiutano molto....

Ancora oggi vivo un momento di...

Read More

Vittoria

Da lavorare in uno studio legale a fare della propria passione un lavoro. In questo percorso mi sono scucita e ricucita tante volte....

Da lavorare in uno studio lega...

Read More

LavandaLab

Con LavandaLab mi sono data una seconda opportunità ed ho iniziato a gonnizzare il mondo con il colore e la creatività!...

Con LavandaLab mi sono data un...

Read More